SAN GIOVANNI AL MONTE

L'antica chiesa di Quarona

Gli affreschi

Gli affreschi rappresentano cicli organicamente completi, dipinti nell'arco di tre secoli (dal XIII al XVI sec.). L'importanza maggiore di questi dipinti sta soprattutto nel fatto che a S. Giovanni al Monte troviamo le più antiche testimonianze della pittura in Valsesia e cioè gli affreschi del secolo XIII di arte romanica e quelli di transizione del primo trecento.

Il ciclo duecentesco che raffigura la Madonna in trono fra S. Pietro e S. Giovanni, S. Cristoforo, S. Michele Arcangelo e S. Giacomo di Compostela, è la rappresentazione più antica e riprende i moduli stereotipati della pittura romanica.

Le pitture dell'abside destra, riferibili al primo quarto del trecento, rivelano una qualità pittorica notevole. La Vergine incoronata dal Figlio nella conca dell'abside e i Santi del tamburo, ripetono i toni cari alla tradizione liturgica medioevale